seconda coppia: dialogo intellettivo

grafologia familiare
grafologia familiare
Fig. 2. In alto grafia maschile, in basso femminile.

In questa seconda coppia l’integrazione caratteriale risulta, all’analisi grafologica, molto più attuabile e meno complicata della coppia precedente. Entrambe le personalità presentano originalità e profondità di pensiero, e ciò può caratterizzare positivamente il loro dialogo intellettivo, con piene potenzialità che ad animarlo vi sia costantemente autentico desiderio di incontro e comprensione della realtà altrui. Dal punto di vista più prettamente affettivo, la grafia maschile denota un sentimento aperto ma capace di essere moderato dalla ragione. Più emotiva, vivace ma anche reattiva è l’affettività del partner femminile. Laddove lei è sicuramente fonte di stimolo per vivacizzare il proprio partner maschile, come “punzecchiandolo”,  lui può stimolare lei a maggiore pacatezza e serenità.
In questo caso, quindi, le differenze si caratterizzano maggiormente come stimolo all’attrazione e simpatia reciproca piuttosto che essere potenziali occasioni di conflitto. Le rispettive qualità personali, unite a sostanziale maturità di carattere, rendono possibile una buona integrazione e compatibilità di coppia. Usando le parole con cui Girolamo Moretti concludeva tante analisi familiari, è possibile per la coppia un “continuo crescendo”.

Luciano Massi - tutti i diritti riservati