prima coppia: ardore/timidezza

grafologia familiare
grafologia familiare
Figura 1. Coppia n. 1: in alto la grafia di lui, in basso lei.

Nella personalità del partner maschile la grafologia morettiana vede un uomo passionale che esprime con esuberanza il proprio ardore, ma che presenta pure la tendenza a non saper sempre frenare la propria immediatezza. Rischia pertanto di vivere in chiave di frustrazione – da cui facile irritabilità - eventuali situazioni che lo costringano, gioco forza, a contenere o moderare l’espressione dei propri ritmi vitali.
La personalità del partner femminile presenta una natura temperamentale molto diversa da quella del suo uomo. Se lui si manifesta con sicurezza e assertività, lei è invece caratterizzata da timidezza, introversione, e da una ben maggiore sensibilità che tende a ripiegarla in se stessa. Solitamente esprime il proprio sentimento con delicatezza, avvertendo facili turbamenti interiori quando non riceve altrettanto garbo e gentilezza.
Se tali evidenti differenze di tratto possono comunque favorire attrazione e iniziale innamoramento, è altrettanto possibile ipotizzare che a lungo andare la coppia potrebbe perdere entusiasmo e reale motivazione all’incontro, a un sereno dialogo e  integrazione psicologica.  In tale caso, il grafologo, sia che la coppia si rivolga a lui nelle fasi iniziali della relazione per uno studio della compatibilità di coppia a fini matrimoniali, sia che si rivolga a lui se eventualmente in crisi dopo lunga convivenza, mai direbbe ai partner come debbono comportarsi, ma cercherebbe di favorire in loro un processo di maggior consapevolezza riguardo alla personalità, carattere, dinamiche intellettive e affettive di loro stessi e dell’altro.  Alla luce di una maggiore consapevolezza, sarebbe poi la coppia a valutare la situazione e prendere autonomamente decisioni in proposito.

Luciano Massi - tutti i diritti riservati