Tag Archives: interdisciplinarità

SEMINARI RESIDENZIALI 12 – 20 AGOSTO 2017

corsiestivi2017

TENDENZA, ATTITUDINE, ABILITA’.
TEORIA E PRATICA GRAFOLOGICA.
Villangrande di Montecopiolo (PU), dal 12 al 14 agosto 2017.

Orario: 12 agosto: h. 16-19; 13 agosto: h. 10-13, 16-19; 14 agosto: h. 10-13, 16-19.

Contenuti: Dal concetto di tendenza, attitudine, abilità di Girolamo Moretti, alla pratica grafologica tramite l’analisi di numerose scritture.

IDEE PAZZE, IDEE SACRE.
ENNEAGRAMMA E GRAFOLOGIA MORETTIANA
Villagrande di Montecopiolo (PU), dal 16 al 20 agosto 2017.

LIBRO ENNEAGRAMMA, BIOTIPOLOGIA E GRAFOLOGIA

enneagramma_grafologia

Il libro approfondisce lo studio dell’enneagramma dei tipi psicologici a partire dall’analisi dei tre istinti principali – conservativo, sessuale e sociale – che improntano il carattere dei 27 sottotipi.
L’intuizione dell’autore è che ogni istinto possiede specifiche correlazioni biotipologiche, isomorfismi e forme mentali che riecheggiano la filogenesi dello sviluppo tri-cerebrale umano.

ENNEAGRAMMA, BIOTIPOLOGIA E GRAFOLOGIA

Seminario residenziale dal 12 al 17 agosto 2016

Luogo del seminario:
Via G. Garibaldi 6, 61014 Villagrande di Montecopiolo (PU).

Docente del seminario:
Luciano Massi, architetto, già docente di grafologia generale presso l’Università di Urbino e attualmente presso la scuola di grafologia AGI di Trieste.
E’ docente abilitato dell’Associazione Italiana di Enneagramma dal 2005 e ha seguito il percorso formativo quinquennale SAT di Claudio Naranjo.

SULLA NECESSITA’ DELL’INTERDISCIPLINARITA’ PER LA GRAFOLOGIA MORETTIANA (1° parte)

scacchi e grafologia

Sono noti gli studi interdisciplinari che Nazzareno Palaferri ha prodotto all’interno della grafologia morettiana. Una delle sue istanze di fondo, nell’organizzare coerentemente e nell’approfondire il pensiero del caposcuola Moretti, è sempre stata quella di valorizzarne e legittimarne scientificamente le intuizioni. Per far ciò, l’unica strada percorribile è quella del dialogo e confronto interdisciplinare, sottoponendo gli assunti morettiani sia alla verifica e al confronto con quelli delle diverse scuole grafologiche, sia con teorie, concetti e applicazioni di discipline esterne.